“La Cura” (dei capelli), secondo me.

2

8 ottobre 2015 di Odette

Ho smesso.
Ho smesso di pretendere che i parrucchieri tessano i miei capelli come trame di un canto.
Del resto non posso ancora dire di conoscere le leggi del mondo, ma quelle dei saloni sì e ve ne faccio dono:
1) davanti a ogni parrucchiere c’è una donna con troppe aspettative,
2) dietro ogni grande parrucchiere c’è sempre una donna con proporzionale incazzatura,
3) dentro ogni hair stylist si nasconde sempre e comunque un parrucchiere (torna alla uno).

Ho smesso.
Ho smesso di credere nel Taglio+Colore a € 9,90 di Groupon, ho smesso di credere nei tagli ‘portabilissimi’, non ho mai praticato il liscio estremo, ho smesso di andare dal parrucchiere per farmi fare la piega (raramente, per la verità) quando in realtà è più… voglia di farmi fare i grattini (dovrebbero aprire un salone di grattini). E ho smesso di pagare per il “finish”, perché finalmente ho capito cos’è: una spruzzatina stitica di lacca, un psst, un evento gassoso inafferrabile, un battito d’ali di farfalla che avviene a Pechino e soffia via cinque euro a un portafoglio di Pordenone.

Oggi io mi sento un essere speciale e mi prenderò cura di me.
Infatti ho comperato un paio di forbici da parrucchiere, e non in un negozio cuneese, ma addirittura in un negozio professionale. Cos’è un negozio cuneese? Niente, è un negozio cinese quando ti parte il dito sulla tastiera.
Fatto sta che ora mollo il pc dal quale sto scrivendo e vado a tagliarmi i capelli autonomamente. Da sola.
Comunico questo mio atto disperato perché in realtà voglio essere salvata, è evidente. Ho visto abbastanza film dossier per saperlo.

.

image

.

.

.

Annunci

2 thoughts on ““La Cura” (dei capelli), secondo me.

  1. cafeleonie ha detto:

    Quando esco dal parrucchiere sono furibonda. Salgo in macchina, parlo da sola, faccio telefonate con le lacrime strozzate in gola. Vorrei che tutto questo finisse, fammi sapere.

    Liked by 1 persona

    • Odette ha detto:

      Cafeleonie, sorella, ti tengo aggiornata! 🙂 L’incazzatura col parrucchiere è una roba che riconosci negli occhi delle altre donne. Seduta accanto a me una volta, in salone, c’era una signora che sprizzava odio da tutti bulbi capelliferi. Volevo alzarmi e abbracciarla.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: