Mors tua vita mea?

5

7 giugno 2017 di Odette

Lorenzo, mio figlio, ama gli animali, tutti gli animali.
L’altro giorno ho schiacciato una zanzara e lui mi fa “nooo!”, terribilmente dispiaciuto, e io gli dico “ma dai, mi stava per pungere, è stata legittima difesa (haha)”. E mentre la dicevo la sentivo, l’incongruenza di quella battuta. Però l’ho detta comunque perché mi faceva ridere. Ma sentivo anche che non c’era niente da ridere.
E infatti Lorenzo mi fa “lei ti punge e tu la uccidi?”, e io “eh”, poi ho finto indifferenza per un po’ e in fine ho ammesso “trovi che la difesa non sia proporzionata”, “sì” mi fa lui.
Ecco io non so se ho fatto una cosa sbagliata, a schiacciare una zanzara (ammetto che fatico a provare rimorso), ma sicuramente ho detto una cosa sbagliata.
A otto anni il concetto di proporzionalità della reazione all’offesa subita è evidentemente ben chiaro, forse è innato, dato che a me non sembra di averglielo insegnato (per fortuna siamo solo le mamme, me lo ha detto una volta una amica e io me lo ripeto quando i sensi di colpa per non fare abbastanza bene con mio figlio mi assalgono, per fortuna siamo solo le madri, non sopravvalutiamoci). O forse sì, ora che ci penso meglio, glielo ho insegnato quando all’asilo gli ho spiegato che non si risponde agli insulti con le botte, che sarebbe come a carte rispondere alle picche coi bastoni, o in matematica sommare le pere con le mele, insomma cose che non si fanno.
Quello che è certo è che la zanzara l’ho spiaccicata in modo irrimediabile.
A mia discolpa posso dire che non lo so come si fa la ramanzina a una zanzarina, non lo so come le si spiega che dovrebbe evitare di pungere, trattandosi in effetti di morso mio vita sua, trattandosi della sua natura di zanzara insomma, e non so nemmeno come picchiarla in modo non mortale, come darle uno scappellotto dimostrativo, o una tiratina di orecchie, una sculacciatina, un calcetto in culo.
Tuttavia rimane il fatto che la mia NON era legittima difesa.
E così mi avvicino a Lorenzo, mi abbasso alla sua altezza che è una spanna sopra la parte migliore del mio animo, e gli dico guardandolo negli occhi “sai, hai ragione tu, ho detto una cacchiata. Ricorda, ragazzino: ci sarà sempre qualcuno che se ne uscirà con una battuta ad effetto per il puro gusto di farlo, che sacrificherà logica e coerenza pur di apparire in un certo modo”.
“Ma’…”
“Che sembrerà arguto senza esserlo, poetico senza esserlo, giusto senza esserlo, migliore senza esserlo” (e qui la mia voce si fa limpida e vibrante).
“Mamma…”
“Ci sarà, ma tu non lasciarti impressionare, figliolo. Mai!” (sul “figliolo” ho ormai assunto le fattezze di Robert Redford anziano).
“Mamma…”
“Sii aperto, questo sì, ma preservala, questa tua pulizia e leggerezza di pensiero. Preservala di fronte a tutti i battutari, a tutti gli azzeccagarbugli, i simpaticoni, gli ILLEGITTIMI DIFENSORI DEL NULLA” (qui il mio sguardo segnato da sagge rughe si leva al cielo e io brandisco il pugno in aria).
“Mamma!”
“SÌ RAGAZZO?” (tuono).
“Era solo una zanzara.”
“Occhei.”
E per fortuna io sono solo la mamma minchia.
.
.

(p.s. Se vuoi scoprire come accompagnare fuori casa le zanzare in modo non violento leggi qui: “SENZA RINCULO”)
(p.p.s. La zanza in copertina è disegnata da Lorenzo)
.
.

Annunci

5 thoughts on “Mors tua vita mea?

  1. Pendolante ha detto:

    Ecco si, grazie: siamo sole mamme. A che indirizzo ti mando i baci e gli bracci?!

    Liked by 1 persona

  2. Tratto d'unione ha detto:

    Tutti a dare le colpe di tutto alle mamme sempre. Ma noi non siamo onnipotenti (purtroppo) 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: