Fridati di me

Avvicinati. Se accostiamo i nostri volti e io ci metto la chioma e tu ci metti i baffi e le sopracciglia le uniamo e le ciglia le intrecciamo, dammi retta, fidati, io e te insieme siamo davvero un bell’essere umano.

Guarda, il finestrino è appannato. Se io traccio una figura e tu ci aggiungi sorrisi cazzetti e freccette col dito, dammi retta, fidati, io e te insieme facciamo proprio un disegno riuscito.

Immagina. Se io indosso un abito scollato e tu dei calzoni fuori moda e io due orecchini fuori luogo e tu una camicia fuori tempo, siamo eleganti lo stesso, sono sicura. Ma fidati che anche nudi facciamo la nostra porca figura.

Lo so. Se io ti tengo al centro della fronte e tra le gambe e i ramoscelli, e tu mi afferri per le foglie per le radici e per i capelli, prima o poi la pianteranno di dire che io e te non attecchiremo.

E anche se ora pensi che siamo creature troppo sospese per questa terra – malinconiche, impaurite, nere – dammi retta Diego, fridati, noi due una casa ce la inventeremo.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. massimolegnani ha detto:

    simpatico questo giocoso balletto attorno a Frida Kalo e a Diego Rivera (o Ribeira?) che nel gioco ha un’ottima aderenza al vero.
    ml

    Piace a 1 persona

    1. Odette ha detto:

      grazie, mi fa piacere! 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...