Manifesti

È sempre più scassata
la roulotte in cui io e te abitiamo diverse latitudini (tra alti e bassi),
viaggiando tra cuore e cervello.
Ora è ferma in una zona del petto indefinita, ventosa.
All’esterno i manifesti affissi sulla mia faccia
riproducono le mie espressioni migliori.
Hanno richiamato un viavai di semisconosciuti da allora.
Io li ho accolti semiseria,
semipermeabile,
serialkiller,
praticando l’arte del rossetto
sulla bocca del silenzio.
(Tu oggi mangi un semifreddo raffinato in qualche ristorante elegante, dove non sono ammesse affissioni).

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. massimolegnani ha detto:

    avete tentato la fortuna alla “roulotte” e forse, tra alti, bassi e serialkiller, non vi è andata male 🙂
    ml

    Piace a 1 persona

    1. Odette ha detto:

      chissà vedremo, in amore vince chi fugge per ultimo 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...